Magical Mystery Orchestra in carcere

Un nuovo appuntamento musicale all’interno della Casa Circondariale La Dogaia di Prato: la Magical Mystery Orchestra guidata dal Maestro Riccardo Galardini.

PER PARTECIPARE ALL’EVENTO E’ NECESSARIO PRENOTARSI ENTRO IL 3 GIUGNO

Fondata a seguito delle celebrazioni del 50° anniversario dell’album dei Beatles Sgt. Pepper’s, la Magical Mystery Orchestra è un giovane ensemble nato all’interno della Scuola comunale di musica Giuseppe Verdi di Prato. Riccardo Galardini, celebre chitarrista, compositore e direttore d’orchestra, è ideatore e leader della band. Prendendo ispirazione da alcuni album dei Fab Four, gli strumenti elettrici sono raddoppiati e integrati con gli strumenti classici, includendo sezioni di archi, fiati e coro in funzione di uno scenario di tipo orchestrale. La Magical Mystery Orchestra all’inizio di maggio 2018 ha tenuto tre concerti allo Youth Music Festival nei Paesi Bassi – evento che ha visto la partecipazione di giovani da ventitré paesi europei – dove ha riscosso un grandissimo successo di pubblico.

Il concerto del 26 giugno, organizzato dal Comune di Prato e da Teatro Metropopolare, prosegue l’ideale percorso che la compagnia sta portando avanti da anni nel carcere pratese ed è l’ultimo di una lunga serie di eventi che ha visto l’incontro tra importanti artisti (tra gli altri, Gatti Mezzi, Bobo Rondelli, Peppe Voltarelli, Paolo Benvegnù, Alessandro Mannarino, La Band del Brasiliano, I’Orchestra Multietnica con Shel Shapiro, il Quinto Elemento e gli ExtraLiscio) e i detenuti della Dogaia.

La formula, ormai collaudatissima, è sempre la stessa: la realizzazione di concerti per il pubblico esterno e per la popolazione detenuta. L’obiettivo è contribuire alla costruzione di un cantiere culturale dentro La Dogaia, un lavoro che Teatro Metropopolare sta tenacemente portando avanti in questi ultimi anni, grazie alla collaborazione dell’Amministrazione comunale, ma soprattutto della Direzione, degli educatori e degli agenti della Casa Circondariale La Dogaia.
Il progetto delle ospitalità rappresenta un’ideale apertura ad eventi non occasionali, un percorso che il collettivo porta avanti dal 2008 all’interno del carcere, e che prevede produzioni teatrali, laboratori e incontri dentro e fuori le mura del carcere.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Per partecipare è necessario prenotare entro e non oltre le ore 12 del 3 giugno 2018 inviando una mail a teatro@metropopolare.it, indicando nome, cognome, data e luogo di nascita, residenza, contatto telefonico, e allegando copia di un documento di identità in corso di validità.