ROSASPINA

fiaba tessile per un’attrice ed un cantore

drammaturgia e regia Livia Gionfrida
con Giulia Aiazzi e Matteo Bonechi
musiche originali eseguite dal vivo Matteo Bonechi
organizzazione Rebecca Polidori
produzione Teatro Metropopolare

 

Lo spettacolo che qui presentiamo prende spunto da una fiaba popolare europea, conosciuta e
rielaborata da vari autori, sotto vari titoli e più famosa nella sua versione disneyana intitolata La bella
Addormentata nel Bosco.
Recuperando le svariate versioni che sempre accompagnano la storia delle fiabe di tradizione, ci siamo
soffermati su un aspetto che ci ha da subito affascinati, il legame tra la narrazione della vita della bella
principessa e il telaio, da sempre simbolo dello scorrere del tempo.
La nostra ricerca ha tratto linfa vitale anche dagli arnesi e dai racconti del recente passato pratese,
parliamo dunque del boom dell’industria tessile degli anni del secondo dopoguerra, anni in cui Prato è
stata protagonista di uno straordinario sviluppo economico grazie alla nascita di numerose imprese a
conduzione familiare; chi ha vissuto la propria infanzia in quegli anni racconta di un mondo
completamente immerso in giochi fatti di oggetti e spazi legati al tessile.
Partendo da questo non piccolo spunto, abbiamo condotto una ricerca musicale e bibliografica da cui è
nato uno spettacolo pensato per adulti e bambini.
In scena un’attrice e un cantore raccontano la fiaba della bella Rosaspina, attraverso canzoni e racconti.

Category
ragazzi